The Electronic Universe, Daring Music: empreintes DIGITALes

Luca Isabella, Deep Listenings, no. 1, September 1, 1994

Mi trovo in difficoltà nello scegliere alcune tra queste apere, che sona attualmente 21, ognuna correlata da un libretto bilingue (inglese-francese) di almeno 20 pagine, anche perchè alcuni autori come Denis Smalley, Annette Vande Gorne, Michel Chion e Francis Dhomont rappresentano dei riferimenti assoluti per queste sonorità. Forse un discorso a parte merita l’antologia Électro clips, raffinatissimo sampler con piccoli brani di musica elettroacustica (clips, appunto) della durata massima di tre minuti (in questo genere raramente si é sotto la decina di minuti). Tuttavia, tra i 7 Cd usciti nel 1994 (di cui due doppi al prezzo di un singolo), vale la pena di citare due di essi: Tangram di Robert Normandeau e L’ivresse de la vitesse di Paul Dolden.

Daring music: empreintes DIGITALes

By continuing browsing our site, you agree to the use of cookies, which allow audience analytics.