Recensione

Walter Rovere, Rumore, 26 avril 2001

Tra i soundscapes di Schafer e le manipolazioni della musique concrète sta l’inglese Jonty Harrison in Évidence matérielle, che elabora un po’di più i suoi materiali base (casseruole di terracotta e metallo, legno di varie dimensioni, rifiuti e sacchetti di plastica), anche con un subliminale uso dell’elettronica.