Altrisuoni in breve

Daniela Cascella, Blow Up, no 43, 1 décembre 2001

accademico facendo attenzione alle suggestioni di contesti ad esso estranei. Malina fa dello shakuhachi lo strumento attomo a cui ruota una suggestiva composizione di silenzi e dolci frasi melodiche. Erinyes è un lavoro sulle voce ispirato a “Elettra” di Sofocle. Nella mitologia greca le Erinni punivano i delitti tormentando i colpevoli con un rumore assordante: il brano crea una dimensione claustrofobica congelando e reiterando singoli frammenti vocali ordinati su diversi toni e altezze. Clair de terre presenta tredici movimenti nei quali si succede una varietà ben amalgamata di soluzioni sonore con inaspettati e graditi risvolti ritmici e noise. (7/10)